Orange Wine: i bianchi macerati

ORANGE, IL NUVO COLORE DEL VINO BIANCO

Domenica 9 e lunedì 10 dicembre dello scorso anno si è tenuta alla Rocca Anguissola Scotti-Gonzaga nella campagna piacentina, la prima edizione di Orange Wine il nuovo colore del bianco. Ed è subito moda, anche se per qualcuno è già finita, mentre i sostenitori non hanno dubbi che si sia solo all’inizio di una nuova era dei bianchi. Che sia il nuovo colore del bianco, o il quarto colore del vino, poco importa, ciò che conta è la tecnica enologica, si tratta cioè di vini bianchi macerati. 

Non si tratta di una novità. Non è un fenomeno solo italiano ma internazionale presente in Europa, come in America e in Oceania. E’ lo stile di vinificazione dei georgiani. In Italia i bianchi macerati sono prodotti in maggior misura in Friuli al confine con la Slovenia, e qua e là anche in altre stagioni. Nella vinificazione anziché separare le bucce dal succo con la torchiatura, le uve sono pigiate e lasciate macerare in modo da trasferire al mosto gli aromi primari, ossia quelli propri dell’uva, che si trovano nella parte interna delle buccia e con essi i polifenoli estratti durante la fermentazione.

 Non vanno confusi con i vini criomacerati, ossia macerati per breve tempo a freddo per impedire la fermentazione, dove sono estratti solo gli aromi primari, ma non i tannini né il colore i quali sono ceduti nel corso della fermentazione. Nei vini arancioni, invece… il colore è ambrato, talvolta proprio arancione; i profumi intensi, in alcuni casi fumé (ovviamente dipende anche dai vasi vinari in cui hanno affinato), amaricanti, di fungo essiccato; il sapore non è immediato, non è vino “facile” da neofiti: complesso, leggermente tannico, non è per nulla rinfrescante come i bianchi, anzi, talvolta è scorbutico, opulento, sapido, e perché no, umami. Con una bottiglia come queste, trovare l‘abbinamento con il cibo giusto sarà una sfida interessante e piacevole al tempo stesso. In ogni caso al primo incontro può non piacere, ma al secondo o al terzo magari seduce. 

Fabiano Guatter

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Privacy Policy